HOME PAGE Glossario Finanza

 Home | PrestitiOnline | Carte di Credito | MutuiOnline | Quotazioni Borsa | Quotazione Metalli & + | Assicurazioni | Fondi Comuni
 Aggiungi il Glossario di Economia & Finanza nel tuo Sito Gratis

Vocabolario tecnico finanziario lettera D settima parte - traduzione significato e definizione di denaro bid deregulation derivati lineari e su indice di borsa

Lettera D: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8


Traduzione, significato & definizione di:

DENARO - BID: Il miglior prezzo di acquisto di un titolo ed anche quello più alto, ovvero il prezzo al quale si è disposti a comperare una determinata attività finanziaria, ad es. un titolo azionario.

DENARO E LETTERA - BID AND ASKED: Si intende la quotazione completa di un operatore (Market Maker), composta da un prezzo di acquist e uno di vendita. Denaro è il prezzo al quale un operatore è disposto a comprare uno strumento finanziario. Un investitore che desidera vendere dovrà quindi richiedere il miglior denaro presente sul mercato. Lettera è il prezzo al quale un operatore è disposto a vendere uno strumento finanziario. Un investitore che desidera comprare dovrà quindi richiedere la miglior lettera. La differenza tra i due prezzi è definita " spread ".

DEPREZZAMENTO DEL CAMBIO - EXCHANGE DEPRECIATION: Si tratta della diminuzione di valore di una moneta in confronto ad un'altra alla quale è legata da un rapporto di cambio flessibile.

DEREGULATION - DEREGOLAMENTAZIONE: Si definisce "deregolamentazione", quel processo di liberalizzazione che permette la riduzione di norme legislative e regolamentari che appesantiscono i procedimenti ed i rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione e le imprese. Nel quotidiano significa minori interventi da parte dello Stato nel regolamentare l'attività economica. Tale processo snellisce le procedure, riduce molti vincoli agevolando gli operatori economici.


DERIVATI: Contratti finanziari il cui valore dipende dal valore di una o più attività sottostanti. Possono essere quotati sui mercati regolamentati e quindi standardizzati per scadenze, ammontare e termine di consegna, oppure configurati sulle specifiche esigenze del contraente, ed hanno spesso per oggetto attività e /o scadenze non disponibili nei mercati organizzati (C.d. Over the Counter).

DERIVATI LINEARI - LINEAR DERIVATIVES: Si tratta di strumenti derivati i cui valori variano in proporzione ai cambiamenti dell'attività sottostante. Ad es. i futures, i forwards e gli swaps. All'interno di quelli non lineari si trovano le option, i cui prezzi cambiano in maniera non lineare con quelli dell'attività sottostante.

DERIVATO - DERIVATIVE: Lo si dice di quel contratto a termine che ha per oggetto la compravendita di un'attività finanziaria sottostante. L'impiego di questi strumenti ha come obiettivo primario l'imposizione di strategie di copertura dalle oscillazioni dei prezzi dell'attività sottostante, consentendo all'operatore di proteggersi dai rischi tipici di natura finanziaria. Sono esempi di strumenti derivati le opzioni, i warrants, i futures, etc.

DERIVATO SU INDICE DI BORSA - STOCK INDEX DERIVATIVE: E' uno strumento finanziario che ha per oggetto uno specifico indice di Borsa. Alla data di scadenza originano accrediti o addebiti in contante, senza che venga consegnato o ricevuto il portafoglio di titoli rappresentato dall'indice.




 Home | PrestitiOnline | Carte di Credito | MutuiOnline | Quotazioni Borsa | Quotazione Metalli & + | Assicurazioni | Fondi Comuni

Iaconet.com® è registrato - Copyright - Tutti i diritti riservati - Per info: e-mail - Il sito NON è responsabile delle definizioni riportate nel dizionario finanziario - Siete pregati di leggere le nostre avvertenze & condizioni di utilizzo