HOME PAGE Glossario Finanza

 Home | PrestitiOnline | Carte di Credito | MutuiOnline | Quotazioni Borsa | Quotazione Metalli & + | Assicurazioni | Fondi Comuni
 Aggiungi il Glossario di Economia & Finanza nel tuo Sito Gratis

Glossario tecnico finanziario lettera M prima parte - traduzione significato e definizione di massa monetaria m1 m2 m3 margine operativo e iniziale mani forti

Lettera M: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8


Significato & Definizione di:

MASSA MONETARIA M0: La massa monetaria M0 è la base monetaria che comprende la moneta legale che per legge deve essere accettata in pagamento più altre attività finanziarie convertibili in moneta legale in modo rapido e senza costi.

MASSA MONETARIA M1: Primo aggregato monetario che considera al proprio interno l'ammontare totale di moneta sottoforma di banconote e monete in circolazione, depositi in conto corrente trasferibili a vista e i traveler's cheque.

MASSA MONETARIA M2: Secondo aggregato monetario che racchiude oltre alla componente M1 anche i depositi vincolati a tempo determinato cioè i depositi con scadenza prestabilita fino a due anni e i depositi rimborsabili con preavviso fino a tre mesi.

MASSA MONETARIA M3: Terzo aggregato monetario, che racchiude oltre alla componente M2, anche le obbligazioni e i titoli di stato con scadenza a breve termine come i bot

MAGAZZINO - WAREHOUSE: Luogo dove vengono conservati o custoditi i beni.

MAGAZZINO - STOCK: Totale delle scorte possedute da una azienda.

MARGINE - MARGIN: Nelle transazioni su titoli o strumenti derivati indica la percentuale del controvalore di titoli acquistati o venduti allo scoperto, che l'intermediario deve mantenere in forma liquidabile, a garanzia delle eventuali oscillazioni di prezzo dell'investimento. Con tale termine si delinea anche la differenza tra il costo percentuale dei depositi passivi e il ricavo percentuale dei finanziamenti effettuati, differenza che viene anche chiamata "spread".


MATERIE PRIME - COMMODITY: Prodotti allo stato grezzo che sono trattati sui mercati finanziari. Possono essere oro, petrolio, cereali, succhi d'arancia ecc.

MARGINE COMMERCIALE: Il margine commerciale è un metodo di calcolo che è una delle molte tecniche per rilevare la redditività e profittabilità di un prodotto a livello economico ed è utilizzato dalle imprese che operano nel settore della grande distribuzione. La marginalità può essere calcolata anche in riferimento a più unità di prodotto.

MARGINE DI VARIAZIONE - VARIATION MARGIN: Deposito addizionale richiesto agli operatori che durante le negoziazioni di borsa hanno subito una variazione sfavorevole di prezzo.

MARGINE DI VARIANZA: Margine di variazione tipico di un contratto future. Il calcolo del margine di variazione rappresenta il profitto o la perdita dell'attività della giornata e viene accreditato o addebitato il giorno dopo.

MARGINE OPERATIVO - OPERATING MARGIN: Indicatore della redditività economico - aziendale. Viene calcolato come rapporto fra l'utile operativo e il valore delle vendite nel periodo considerato.

MANI FORTI: Nel lessico borsistico definisce l'investitore istituzionale (banche, fondi, società di partecipazioni etc.).

MARGINE INIZIALE - INITIAL MARGIN: Nei contratti future è il deposito richiesto all'investitore per aprire una posizione sul mercato. E' una percentuale del valore nominale dei contratti future che rimangono in posizione al cliente a fine giornata.




 Home | PrestitiOnline | Carte di Credito | MutuiOnline | Quotazioni Borsa | Quotazione Metalli & + | Assicurazioni | Fondi Comuni

Iaconet.com® è registrato - Copyright - Tutti i diritti riservati - Per info: e-mail - Il sito NON è responsabile delle definizioni riportate nel dizionario finanziario - Siete pregati di leggere le nostre avvertenze & condizioni di utilizzo